LA VOCE   COREA   CUBA   JUGOSLAVIA   SCIENZA 

GIÙ

Stampa pagina

 Stampa inserto 

LA VOCE 0910

  P R E C E D E N T E   

    S U C C E S S I V A  

La VOCE  ANNO XII  N°  2

OTTOBRE   2009

PAGINA II


┼átrbac, che fa parte del team giuridico serbo che sta preparando la  contro-accusa contro la citazione della Croazia contro la Serbia per  un presunto genocidio, sottolinea che proprio l'operazione "Tempesta"  di cui la Croazia va tanto fiera sarà alla base della contro-accusa  della Serbia, "così come tutte altre operazioni effettuate dalla  Croazia dal 1991 in poi, che hanno contribuito a che i Serbi in  Krajina praticamente non esistono più".

Egli spera che entro la data  della prossima celebrazione della operazione "Tempesta" sarà chiuso il  processo contro i generali croati incriminati dal Tribunale d'Aia per  la pulizia etnica contro i Serbi della Krajina. (...)





LA RUSSA, CODICE SIA PIU' DI GUERRA

2009-08-10 18:12


Nuovo ordinamento militare adeguato a missioni internazionali


(
ANSA) - ROMA, 10 AGO - E' 'fondamentale che il nostro ordinamento  giuridico sia adeguato e adattato alle missioni internazionali'. Lo  afferma il ministro La Russa. Il titolare della Difesa precisa che  come sara' nei dettagli il nuovo codice militare per le missioni  all'estero, lo decidera' il Parlamento e riferendosi alle regole di  ingaggio per i soldati italiani, aggiunge che la sua idea e' quella di  un sistema ''che somigli piu' ad un codice militare di guerra che di  pace''.

LA "JUGOSLAVIA" A CRKVICKO POLJE

L' eco-villaggio e' situato a 1000 metri s.l.m., inaugurato il 25  maggio nella giornata della Gioventu.

(Politika, 27.5.2008 - http://www.politika.rs/rubrike/exyu/index.1.sr.html

  )Pluzine- Nella localita' di Crkvicko Polje, 11 km da Scepan Polje,  nel comune di Pluzine, nelle vicinanze del passaggio di frontiera tra  il Montenegro e la Federazione della Bosnia-Erzegovina, a mille metri  sopra il livello del mare, in occasione della ex Giornata della  Gioventu' e' stato inaugurato l'eco-villaggio dal nome simbolico  "Jugoslavia" . Questo villaggio si trova in un bellissimo luogo,  tra la gola del fiume Tara e Piveniklo. La costruzione si deve a Jovan  Nisic che ha investito 100.000 euro in questo progetto.

Desideroso di contraccambiare il suo paese natale e i suoi avi, a  questo giovane e' venuta l'idea di costruire il villaggio, ritenendo  che molti ritorneranno, se non a vivere almeno a soggiornare in questo  luogo di estrema bellezza.
"Lo Stato del quale andavamo fieri non c'è piu'. Perche' rimanga  nel ricordo di tutti quelli che lo hanno amato e di quelli cui stava a  cuore. Quello Stato non andava stretto a nessuno.

Per la  molteplicita' di nazioni e nazionalita' [minoranze] esso  rappresentava una piccola Europa. Che sia questo il simbolo anche di  questo eco-villaggio in cui nessuno si dovrà trovare "fuori luogo" e  dove ci sara' posto per chiunque.

Ad alcune centinaia di metri si trova una Casa-ricordo costruita in  nome di tutti quelli che hanno dato la vita per la Jugoslavia. Questo  e' un luogo storico, percio' anche il nome di questo villaggio deve  ricordare il tempo che fu", ha detto Jovan Nisic. (...)  (R.  Vukicevic)
Jugoslavi

 LA VOCE   COREA   CUBA   JUGOSLAVIA   SCIENZA 

SU

Stampa pagina

 Stampa inserto 

LA VOCE 0910

  P R E C E D E N T E   

    S U C C E S S I V A